Il tuo browser non supporta JavaScript!

La missione

La missione

autore:

Affresco della Milano dei nostri giorni e di una generazione, come tutte, alla ricerca di se stessa ma, a differenza di quelle che l'hanno preceduta, senza una missione collettiva o condivisa.

14,00
 
Formato Libro
Temi Narrativa
Collana Incanti
Pagine 130
Pubblicazione 11/-000
ISBN/EAN 9788836300808

La missione si svolge, per lo più, sui marciapiedi di Milano, dove si incrociano, appena sfiorandosi, le esistenze dei giovani protagonisti. Attraverso l'intreccio delle storie percepiamo il disegno di una storia collettiva, nella quale nessuno è a proprio agio e che nessuno coglie come un destino comune. Appare un affresco, spesso desolante, della Milano dei nostri giorni e di una generazione, come tutte, alla ricerca di se stessa ma, a differenza di quelle che l'hanno preceduta, senza una missione collettiva o condivisa. Sembra davvero, per parafrasare Cèline, che la sola cosa che interessi ai protagonisti e al deus ex machina che l'autore ancora incarna sia soltanto il punto di vista emotivo. In fondo, "La missione" è il ritratto di una generazione che nell'emotività ha trovato la sola àncora di salvezza: un'àncora che non ha più nulla su cui far presa, oltre l'evanescente e mutevole fluttuare delle emozioni. La missione è un'opera prima, in cui confluiscono una scrittura per immagini, per scorci, e una sorta di scrittura empatica verso i marginali, i sommersi, i soccombenti. Il fraseggio è, a volte, duro, a volte gravido di pietas e, talvolta, intriso di quella banalità che tutto appiattisce nell'anonimia della capitale dell'affarismo. Da questa miscela indissolubile emerge il ritratto di individui la cui fragilità è senza speranza o, per dir meglio, il ritratto di una generazione a cui "la speranza passò sulla testa come una stella cadente...".
 

Approfondimenti che parlano di: La missione

Sentire il bisogno di scrivere o creare come necessità quasi fisica, ma d’altro canto avere la sensazione che il risultato non corrisponda in pieno all’intensità di ciò che pulsa ed urge dentro di noi.
La missione parla di futuro; della difficoltà di capire quale strada intraprendere e della precarietà; dei dubbi sulle proprie capacità creative, pagine queste di valore, perché un tema antico è stato affrontato da una ragazza ventisettenne con profondità. Infine, racconta della capacità di uscire dalle dipendenze, della missione di scegliere di vivere.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.